Apertura

Schettino all'Isola dei Famosi: la versione del comandante

schettino isola dei famosi le iene

Il Messaggero intervista Francesco Schettino che dice la sua su come sono andate le cose nel servizio delle Iene che hanno intavolato una finta trattativa con il figlio dell’ex legale del comandante:

Come sono andate realmente le cose nelle vicenda delle Iene? «La storia è cominciata ad agosto scorso quando ho letto su un settimanale che sarei andato all’Isola dei Famosi, che c’era una trattativa aperta. A chiarire la situazione ci hanno pensato due avvocati seri: Cataldo Calabretta e Davide Perrotta. È arrivata subito la mia smentita, ho spiegat oche non c’era alcun accordo. A novembre, però, la notizia è stata rilanciata, e io ho fatto una nuova smentita. Ma secondo voi in pieno processo, con il mio interrogatorio fissato per il due dicembre,avrei potuto avere un interesse a fare una cosa del genere»?

E arriva la domanda sul contro in Brasile:
Oltre al grosso compenso, il gruppo discute della vittoria assicurata e di quanta audience avrebbe fatto la sua presenza in trasmissione. E poi del denaro percepito da non far arrivare in Italia ma depositare su un conto in Brasile, per evitare che il Tribunale potesse sequestrarglielo. Frasi pesanti.«E infatti, proprio per questo ho revocato il mandato a Domenico Pepe. Ci tengo a precisare che suo figlio Francesco, che peraltro non ha una laurea in legge riconosciuta in Italia, da me non ha mai ricevuto alcun mandato.Lui va in tivù a raccontare che è stata una sua decisione lasciare la difesa, ma non è andata così. Se vuole può pubblicare la mail che gli h omandato in cui gli scrivo che è venuto a mancare il rapporto di fiducia».
E sul pericolo di fuga, per cui la Procura di Grosseto ha richiesto nuovamente il suo arresto:
Comandante, la procura ha chiesto nuovamente il suo arresto,sospettano che possa fuggire.«Ma se avessi voluto lo avrei già fatto. Avrei compravo un biglietto e sarei partito per chissà dove.Il giudice Puliatti che mi ha giudicato,ha riconosciuto in me una persona che non alcuna intenzione di fuggire. Glielo avevo detto a Francesco Pepe, quando mi ha telefonato per chiedermi di fare un salutino al telefono a quelli della trasmissione. Gli ho urlato: “Ma che proposta mi vieni a fare? Di che parli? Ho una figlia,ho nipoti, familiari che si vergognano di tutto questo. Francesco, ho insistito, non capisci che è una bufala? Io non faccio nessuna Isola dei famosi. Mi avete messo nei casini”. Mi conforta solo che è stato lui stesso a dire a quelli delle Iene che avevo rinunciato. Che proprio non ci pensavo ad andare a far l’attore in tivù con tutti i problemi che ho».