Apertura

Selvaggia Lucarelli: la storia dell'epic fail di Francesco Sole e Facchinetti

SELVAGGIA LUCARLELLI FRANCESCO SOLE FRANCESCO FACCHINETTI

Conosci Francesco Sole? Se non hai mai visto qualche suo video, sicuramente da qualche parte avrai sentito il suo nome, vista la bufera che sta scoppiando in questi giorni coinvolgendo anche Selvaggia Lucarelli, Francesco Facchinetti (se questo nome non ti dice nulla, è DJ Francesco. Quello della Canzone del Capitano, per intenderci) e utenti di twitter e youtube che stanno invadendo la rete con l’hashtag #SelvaggiaNonMentire. Ma cosa è successo esattamente e perché tanto rumore?
SELVAGGIA LUCARELLI FRANCESCO SOLE FRANCESCO FACCHINETTI
 
SELVAGGIA LUCARELLI E FRANCESCO SOLE: LO YOUTUBER RACCOMANDATO – Francesco Sole è uno youtuber il cui canale ha raggiunto un sacco di visualizzazioni e più di 300000 iscritti. Non contento, ha scritto anche un libro. Dove sarebbe il problema? Secondo molti, dall’eccessiva pubblicità da parte di VIP come Selvaggia Lucarelli e Francesco Facchinetti, accusati di fare troppo spam prima ai suoi video e poi al suo libro. Insomma, un successo costruito a tavolino. Loro si difendono. Selvaggia Lucarelli scrive su Faceboook:

Agli haters di Sole che mi stanno spammando la bacheca e offendendo e minacciando solo perché mi sono permessa di fare un in bocca al lupo a Francesco per il suo libro spiego un paio di cose. La prima e’ che mi avete resa trend topic su Twitter e la prima regola del marketing e’ che state facendo un sacco di pubblicità a me, a Francesco e al libro. La seconda e’ che chiunque contribuisca a questa campagna d’odio becera e piena di livore, produce immondizia, fomenta violenza verbale e inquina il web. Questi Mirco Samuele Ciuffreda che mi dà della vacca o questo Riccardo Bovolenta che mi invita a prenderlo nel culo sono solo due degli innumerevoli esempi. Mi auguro che madri, padri, amici e fidanzate vedano cosa scrivono e chi sono. Magari lo vede anche il mio avvocato. E sappiate che se il web, nei commenti, è la fogna che è, è colpa vostra, che iniziate a 14 anni a vomitare rabbia e veleno, anziché fare qualcosa di buono per voi stessi.
p.s.
Ora chi non sapeva che fosse uscito il libro di Sole lo sa grazie ai vostri hashtag su twitter e qui su fb. Una pubblicità che a comprarla sarebbe costata varie migliaia di euro. Bravi.

Ma davvero un normalissimo ragazzo che si diverte con i propri video su youtube viene comunemente citato da vip come se niente fosse? Forse, oltre al talento, qualcosina sotto ci sarà. D’altra parte, chiunque urla contro il sistema marcio dovrebbe evitare di passare dalla ragione al torto con insulti e volgarità estranee all’argomento. Comunque anche Francesco Facchinetti, qualche giorno fa si è difeso, raccontando la propria esperienza e le accuse di raccomandazioni solo perché figlio di uno dei Pooh. Be’, lasciatemelo dire, non è che brillasse come musicista.

Avete capito bene, sto leggendo il libro di Francesco Sole. Anzi, vi dirò di più: sono io che gli ho chiesto di farlo. Ora giù con gli insulti. L’odio che sgorga dal web è pari alle più grandi dimostrazioni di disprezzo che abbia mai visto. Poi perché? Perché ha 20 anni ed è famoso? Perché ha una bella faccia? Perché ha un milione di fan su FB? Perché ha un sacco di ragazze che lo seguono? Perché si chiama Gabriele al posto di Francesco (ovviamente mettersi un nome d’arte vale per tutti tranne che per lui).
Mi sembra di vedere quello che è successo a Jova nel 1990 e quello che è successo a me ne 2003. Odio a fiumi senza un motivo. Ora vi racconto la vera storia di Francesco. Primavera/Estate 2013, Eugenio mi fa vedere un video: “l’amore ai tempi di WhatsApp”. Io lo guardo e dico CAZZO CHE BOMBA. Nello stesso giorno YouTubers e influencers delle rete vedono quel video e hanno la mia stessa reazione. A qual punto lo incontro e gli chiedo “Francesco perché hai deciso di fare video su internet?”.
Lui “lo faccio per combattere il mio malessere. Passo ore scrivendo, montando video, facendo foto, per sfogarmi, liberarmi”. Io lo guardo, lo abbraccio e gli dico “andiamo a spaccare il mondo”.
Ieri Francesco mi ha chiamato e mi ha detto “Fra smetto, io volevo divertirmi e far divertire, non capisco tutto questo odio”.
Io gli ho riposto “A 6 anni giocavo nel Mariano Comense, ero già altissimo, ora sono quasi uno e 90. Data la mia statura alla terza patita avevo fatto più goal di tutte le squadre del campionato messe insieme. Nonostante questo, quando entravo in campo mi gridavano che giocavo solo perché ero figlio di Facchinetti. Io non ce l’ho più fatta. E nonostante fossi il capocannoniere con un posto nell’Inter sul tavolo ho smesso di giocare a 8 anni. Tu non fare il mio stesso errore”.
Ho visto tantissimi giovani mollare perché venivano criticati senza un motivo, giovani di talento, potrei farvi una lista infinita.
Alla fine di questo mio sfogo vi dico: SÌ, HO IN MANO IL LIBRO DI FRANCESCO SOLE E NE SONO FELICE. NON È IMPORTANTE QUANTE COPIE VENDEREMO MA AVER REALIZZATO IL SOGNO DI UN RAGAZZO DI 20 ANNI CHE GRAZIE A QUESTO HA COMBATTUTO E COMBATTE QUEL MALESSERE BASTARDO CHE COLPISCE TANTI GIOVANI.
SE DOVETE PRENDERVELA CON QUALCUNO, PRENDETEVELA CON ME. SONO IO CHE HO REALIZZATO IL SUO SOGNO, COME HO FATTO, FACCIO E FARÒ CON TANTI ALTRI, QUANDO RICONOSCERÒ IL TALENTO.
SIAMO UN PAESE DI FRUSTRATI E CE LA PRENDIAMO CON TROPPA FACILITÀ CON CHI NON CENTRA NULLA.
Buona giornata a tutti.
F.

Guarda uno dei video più famosi di Francesco Sole. Ce ne sono di migliori, ma Selvaggia Lucarelli e Facchinetti lo adorano, sembrerebbe…


 
SELVAGGIA LUCARELLI FRANCESCO SOLE FRANCESCO FACCHINETTI
 
SELVAGGIA LUCARELLI: ARRIVA L’HASHTAG #SELVAGGIANONMENTIRE – Pensavi che qualcuno si facesse intimidire da status chilometrici su Facebook? Infatti, su twitter sta spopolando l’hashtag #selvaggianonmentire contro Selvaggia Lucarelli: commenti di ogni tipo chiedono il web libero da raccomandazioni e pubblicità sleali. “Non rovinatelo come avete fatto con la tv”, dicono. Secondo loro, Francesco Sole è un normalissimo youtuber neanche troppo divertente che deve la sua fama solo da visibilità data da Vip. E come se i video non bastassero, arriva anche il libro, come se ormai scrivere fosse un giochino alla portata di chiunque. Se nella tv è normale pubblicizzare effettivamente la mediocrità, chiedono che almeno il web resti pulito. Forse un’utopia, ma almeno ci provano.


Selvaggia Lucarelli, dal suo account Twitter, risponde chiamando i vari haters bimbiminkia.

SELVAGGIA LUCARELLI: ANCHE ALTRI YOUTUBER PROTESTANO – L’hashtag coinvolge anche video, in particolare quello di un ragazzo che spiega come si senta presao in giro da Selvaggia Lucarelli che, nella stessa pubblicità occulta, ha il coraggio di scrivere:

Perché è bravo e perché so da dove arriva. Il successo di chi arriva dal web nasce alla luce del sole, senza ombre di spinte, raccomandazioni, esordi e padrini misteriosi.

Quando invece il ragazzo dimostra come il successo di Francesco Sole sia studiato a tavolino. Altro che video spontanei di un ragazzo che, semplicemente, ce l’ha fatta! E, continua, almeno facessero una campagna di marketing onesta, invece di farlo passare per un successo avvenuto per caso, un ragazzo di vent’anni che, nonostante tutte le avversità, c’è riuscito. Forse, Selvaggia Lucarelli avrebbe potuto almeno evitare di difendersi arrampicandosi sugli specchi, che sa tanto di epic fail.

Il video spiega tutte le ragioni dell’hashtag contro Selvaggia Lucarelli:

 Tutti i tweet su #Selvaggianonmentire

Leggi anche questo! Selvaggia Lucarelli contro Rosalinda Celentano