Apertura

Siani e la pezza sopra alla figuraccia del bambino obeso a Sanremo

siani bambino obeso critiche sanremo 2015

Alessandro Siani prova a mettere una pezza sulla gaffe di cui si è reso protagonista a Sanremo, la ormai famosissima battuta sul bambino obeso in prima fila all’Ariston: “Non entro nel merito di una battuta che può piacere o meno: questo nella mia carriera lo ha sempre deciso il pubblico ed è giusto che ognuno dica la sua. Una battuta può essere giudicata sopra le righe, un’altra può essere divertente, un’altra più o meno efficace, ma ho sempre accettato suggerimenti e commenti da parte di tutti. E li ringrazio”, scrive il comico napoletano. “Ci tengo però a dire una cosa per evitare notizie false e tendenziose che stanno girando con insistenza: quando Carlo Conti mi ha chiamato per partecipare a Sanremo, ho espresso subito a lui e alla Rai il desiderio di devolvere il mio cachet in beneficenza. Ci siamo attivati subito con gli ospedali Santobono e Gaslini per capire su quali progetti potevamo intervenire e abbiamo deciso nei giorni scorsi come destinare effettivamente la somma”. Siani però si contraddice da solo. Se non c’è niente per cui essere giudicati non si capisce perché si senta in obbligo di far sapere a tutti la storia della beneficenza e di fare una foto riparatoria con il ragazzino nel backstage, rilanciata sul profilo ufficiale del festival di Sanremo:

ALESSANDRO SIANI E IL BAMBINO OBESO – Grazie al pubblico, tranne che la prima fila che sono tutti omaggio”, cominciava Alessandro Siani, che poi se l’è presa con Carlo Conti: “Se fai un’altra lampada Matteo Salvini ti chiede il permesso di soggiorno! Obama di fronte a te è una mozzarella di Mondragone”. Siani poi ha detto che Charlize Theron non sarebbe stata chiamata da Salvini perché “terrona”. “‘Il Pacco del Nazareno’, scritto da Verdini-Boschi-Verdini”, aveva preannunciato Alessandro Siani, giocando sul Patto del Nazareno all’epoca siglato da Pd e Forza Italia. L’attore e comico napoletano l’ha detto al Tg1 in collegamento con il Festival di Sanremo. Una cosa è certa:

Il comico ha continuato la sua performance con le battute sul nipote: “Gli ho promesso 20 euro se fosse andato bene a scuola, ha detto che preferiva farmi risparmiare. Ogni bambino che nasce ha 36mila euro di debiti, appena nasce gli danno la cartella esattoriale”. In effetti, non fa ridere nemmeno per forza:

Qualcuno segnala che il problema all’audio è arrivato al momento giusto, visti i momenti di grandissimo umorismo che regala il comico. Ma è la battuta sfottò all’indirizzo di un bambino obeso che il comico ha fatto salendo sul palco: “Ce la fai a entrare nella sedia?”, gli ha detto, che ha creato il polverone che ha costretto il comico ad una rapidissima inversione ad U. 
bambino obeso alessandro siani

siani alessandro bambino obeso E le critiche sul punto si sprecano: