Cronaca

“Sono vietati assembramenti, orge e gang bang”: la gaffe della giornalista in diretta

La giornalista di Vicenza vuole informare su cosa succede in città con il coronavirus. Fa inquadrare il cartello sbagliato e…OPS! E’ subito gaffe

“Sono vietati assembramenti, orge e gang bang”

Un giornalista di una rete locale di Vicenza, TVA, è diventata suo malgrado famosa per aver fatto inquadrare in diretta un cartello ironico che nulla c’entra con le direttive per il coronavirus. La giornalista voleva documentare quanto sta accadendo nella città veneta ma presa da fuoco informativo si è fermata a leggere il cartello che si trova in centro a Vicenza.

Il cartello si trova fuori da  ristorante Ostaria Il Grottino e recitava: «Sono vietati assembramenti, orge e gang bang fino a data da destinarsi». L’inviata una volta capito cosa stava leggendo a voce alta si è bloccata autocensurando le parole hard. Con un inconsapevole quanto esplosivo effetto comico

Inutile dire che la gaffe è diventata subito virale con decine di repost ironici: “sono vietati gli assembramenti… *legge* *si rende conto* …e quindi fino a data destinarsi” non ce la faccio mi sento male”. “Vietate le Gang Bang fino a data da destinarsi”, 

vietati gli assembramenti orge e gang bang video coronavirus

Comunque non è la sola giornalista che in questi giorni si è fatta notare per qualche gaffe per il coronavirus.

La gaffe della giornalista del Tg5 che tossisce mentre parla di coronavirus

Di certo non sarà coronavirus. Di certo però la giornalista del Tg5 che ha condotto l’edizione delle 20.00 il 28 febbraio aveva una bella tosse. Proprio mentre parlava dell’epidemia che sta bloccando tutta l’Italia ha iniziato a tossire. E non riusciva a smettere. RASSICURANTE EH?


La giornalista si chiama Domitilla Savignoni e durante le anticipazioni ha fatto ridere tutto perché citando Mattarella ha detto “invito a non avere paure irrazionali e non avere comportamenti senza ragione”. Quando ha detto “l’effetto virus” ha iniziato ad avere un attacco di tosse senza riuscire a fermarsi. L’effetto tosse mentre parlava di effetto virus ha fatto ridere davvero tutti: