Foodporn

Questo tartufo sa proprio di cannabis!

TARTUFO

Stai cercando un’alternativa legale alla cannabis? Forse è stato trovato qualcosa che non solo non ha controindicazioni dal punto di vista legale, ma che probabilmente verrà visto di buon occhio dai tuoi genitori. L’unica pecca è il costo. Di cosa parlo? Ma è semplice, del tartufo! Le varietà più pregiate infatti hanno davvero qualcosa in comune con la cannabis. L’avresti mai immaginato?
TARTUFO
 
TARTUFO: LA MOLECOLA SIMILE AL THC – Il tartufo nero è solamente buono e costosissimo, potrebbe essere un valido sostitutivo alla cannabis. Cosa hanno in comune? È stato scoperto che i tartufi contengono una molecola molto simile al THC della marijuana, che rilascia sostanze chimiche che rilassano il cervello. Purtroppo per te, questa molecola è stata trovata solo nelle migliori varietà di tartufo nero, quelle che crescono soprattutto in Francia e in Spagna, impiegano anni per essere raccolti e costano quasi 200 euro all’etto. Cosa dici, conviene cambiare?
TARTUFO
 
TARTUFO: A COSA SERVE? – Ma per quale motivo questi funghi si sono evoluti in maniera da rilasciare questo tipo di sostanza? Secondo Mauro Maccarrone, del Campus Bio-Medico di Roma si tratta di una strategia per attirare ulteriormente animali come maiali e cani. A quel punto le loro spore hanno modo di diffondersi ulteriormente nell’aria grazie ai loro escrementi. Se non ci credi, pensa a come riconosci l’odore di marijuana ad un chilometro di distanza e al tuo correre impazzito a cercarla in giro, peggio di un maiale da tartufo. Ecco, vedi che i funghi hanno pensato bene?
 

Se non hai i soldi per il tartufo, prova la Nutella alla marijuana!