LOLstarZ

La foto incredibile di Tina Cipollari da giovane

Tina Cipollari

L’avete sempre vista così, con vestiti appariscenti e parrucca bionda con la permanente, ma c’è stato un tempo in cui Tina Cipollari era giovane ed aveva i capelli rossi. Durante la puntata di Uomini e Donne andata in onda su Facebook è stata mostrata la foto incriminata che potete vedere qui sotto.

L’opinionista è davvero irriconoscibile, vestito con una scollatura mozzafiato, una bella macchina e capelli rossi fiammanti. Se non vi dicessimo che è davvero Tina Cipollari non potreste mai crederci solamente guardando la foto.
ECCO PERCHE’ TINA CIPOLLARI USA LA PARRUCCA A UOMINI E DONNE – A Uomini e Donne la nostra amata regina del trash, Tina Cipollari, indossa ormai da settimane una parrucca. La domanda che è sorta spontanea a molti dei fan e telespettatori della trasmissione condotta da Maria De Filippi è: c’è un motivo nascosto? Inizialmente era solo un modo per imitare Gemma Galgani, ma dietro in realtà c’è un vero disagio che affligge l’opinionista.
In un’intervista al settimanale Oggi, Tina Cipollari ha svelato il segreto dietro le sue parrucche e sicuramente non ve lo aspettavate. Le parrucche servono a coprire i capelli cortissimi, che ha dovuto tagliare così dopo l’esperienza a Pechino Express a causa di pulci e pidocchi:

Sapevo che Pechino Express sarebbe stata una gara impegnativa, ma non avrei mai immaginato di dover affrontare persino il problema di pidocchi e pulci! Non ero preparata a dormire in bettole del genere, con lenzuola sozze, cucine incrostate e bagni lerci. La sistemazione peggiore è stata la casa del barbiere di Juan La Laguna, in Guatemala. Solo a pensare a quella baracca mi viene la pelle d’oca.
Eppure, visto che quella notte faceva molto freddo, per riscaldarmi mi sono avvolta in una coperta lurida senza valutare le conseguenze. Risultato? Mi sono svegliata con un insopportabile prurito alla testa e con il corpo cosparso di piaghe rosse. Attualmente i pidocchi li ho debellati in meno di una settimana grazie a uno shampoo specifico. Le pulci, invece, mi hanno tormentato per oltre 20 giorni e le ho curate con pomata e cortisone.


TINA CIPOLLARI È UNA PERZONA FALZA
– Raffaella Modugno e Tina Cipollari a Pechino Express non sono mai andate d’accordo. Dopo il calendario su For men la showgirl racconta a Nuovo i retroscena del loro rapporto:

Non siamo mai state grandi amiche: la conoscevo già prima di fare il reality ed era una persona piacevole da incontrare. Ma devo dire che laggiù ho incontrato un’altra donna, una furia. Da brava stratega ha giocato molto, mi ha provocata di continuo, facendo uscire il peggio di me. ma soprattutto sapeva che provocandomi sarebbe emerso il suo personaggio, voleva il litigio a tutti i costi.

Secondo la Modugno la Cipollari in realtà non è come appare a Uomini e donne. Anzi!

Ma chi è Tina Cipollari? Lei è qualcuno solo a Uomini e Donne, fine! Credetemi, quando sta davanti alle telecamere recita un ruolo, del quale è anche molto stufa. Per questo la pagano e per questo lei continua a farlo.

Tina recita continuamente e non è contenta di dover sempre apparire così. La regina del business insomma:

Quando le telecamere sono spente è una persona buona, che si lamenta sempre del suo personaggio. Vi dirò di più: è anche molto timida. Recita un ruolo per il quale è molto amata in tv, ma non è quella che vedete. È solo una falsa.

tina cipollari business
TINA CIPOLLARI: I MEME – Quante volte mentre ti diverti su Facebook o qualche altro Social Network ti sei imbattuto in un meme raffigurante l’icona della tv trash Tina Cipollari? Ormai la sua famosissima frase «No Maria, io esco» ha conquistato il web. Grazie a Trash Italiano, presente su Tumblr e su Facebook, abbiamo raccolto per voi i meme più divertenti. Conservali e usali per ogni occasione: quando non sai più cosa rispondere, niente è meglio di un meme postato ad effetto. E se c’è di mezzo la saggezza di Tina Cipollari, poi, il successo è assicurato. Cosa direbbe di fonte ad una bomba? «No Maria, io innesco».

Tina Cipollari: i meme che fanno impazzire il web