Generazione di fenomeni

Trava: il figlio di Marco Travaglio a Italia’s Got Talent 2015 VIDEO

figlio marco travaglio italia's got talent

Alessandro Travaglio, figlio di Marco Travaglio, in arte Trava a Italia’s Got Talent 2015. Lui fa il rapper e rifiuta l’accostamento con l’etichetta di figlio d’arte. “Mio padre fa il giornalista, io faccio un’altra cosa, è come se il figlio di un panettiere fa il musicista, che c’entra? La musica nella mia vista c’è sempre stata mi mettevo davanti allo stereo a 3 anni a cantare Baglioni”. Si fa accompagnare dalla ragazza, che lo guarda trepidante dietro le quinte. Il suo rap parla di “maledetta giovinezza”, di una vita guardata dal finestrino, di sudore per il lavoro. Si becca quattro sì dai giudici Luciana Littizzetto, Nina Zilli, Claudio Bisio e Frank Matano e va avanti.

Trava: il figlio di Marco Travaglio a Italia’s Got Talent 2015 VIDEO


Alessandro Travaglio aveva spiegato a Panorama perché non ha scelto un nome che non facesse comprendere che era figlio di Marco:

Perché non hai scelto uno pseudonimo?
Voglio essere me stesso e questo è il mio cognome. Mio padre fa, professionalmente, il giornalista e io sto cercando di fare, professionalmente, il rapper. Mi dispiace solo di avere «hater» (sono i critici sul web, ndr) che si accaniscono con me perché ce l’hanno con lui.

Non è un novellino: vanta già importanti collaborazioni con Fabri FIbra e i Club Dogo e a chi sul web lo insulta dandogli del raccomandato, si difende dicendo che se volesse approffittare dell’influenza del padre, testuali parole, “suonerei ogni sera”.