Costume

Uomini e Donne: Sara Affi Fella in studio litiga con Luigi Mastroianni

uomini e donne sara affi fella luigi mastroianni

Nella prima puntata della nuova edizione di Uomini e Donne è stata ospitata anche Sara Affi Fella. Durante la registrazione l’ex tronista ed ex concorrente di Temptation Island ha avuto una discussione molto accesa con Luigi Mastroianni, il suo ex corteggiatore. I due hanno parlato, stando alle testimonianze, per più di mezz’ora, soprattutto riguardo quanto accaduto dopo la scelta di Sara. Il pubblico si è schierato dalla parte di Luigi, che a breve salirà sul trono a sua volta. Lorenzo Riccardi, anche lui tronista della nuova edizione, ha deciso di non essere presente alla discussione dei due ex fidanzati e di entrare solo dopo alla fine della registrazione. Non si è intromesso sul momento, ma il ragazzo aveva già espresso la sua opinione ampiamente nelle varie interviste:

Il loro atteggiamento è stato di una bassezza incredibile. Quando ci si lascia si resta comunque leali: io mi sarei comportato in un altro modo e non avrei raccontato dettagli così intimi. Ma loro, di fatto, non sono mai stati insieme.

Gianni Sperti ha deciso di lanciare una frecciatina a Sara Affi Fella, chiedendogli se dopo tutto si fosse riavvicinata al suo ex Nicola Panico, con cui aveva partecipato al programma estivo di Canale 5. Lei non ha voluto rispondere e non ha né negato né confermato.

La versione di Luigi Mastroianni sulla fine della storia con Sara Affi Fella

Sul settimanale Uomini e Donne Magazine Luigi Mastroianni racconta la sua verità riguardo la fine della storia con Sara Affi Fella. Perché si sono lasciati? Cosa c’è dietro? L’ex corteggiatore conferma le insinuazioni di Lorenzo Riccardi e Antonella fiordelisi che hanno accusato Sara di non aver iniziato nessun tipo di rapporto sentimentale con Luigi Mastroianni (leggi qui):

La storia tra me e Sara non è mai iniziata realmente. Subito dopo la scelta abbiamo trascorso 48 ore insieme. Due giorni in cui abbiamo dormito in camere separate, su richiesta di Sara. Lei mi ha fatto capire tra le righe che non voleva passare la notte insieme a me. Tralasciando la nostra intimità e i tempi che ciascuno vuole aspettare, e che io rispetto, non comprendevo perchè non potessimo almeno dormire insieme. Già da lì, forse, avrei dovuto capire quale piega avrebbe preso questo rapporto.

Sara è sempre stata molto distante. Io mi davo da fare in tutti i modi per vederla, mentre lei no. Aveva un atteggiamento disinteressato e forzato. Oggi penso che fin dal primo giorno non le sia mai importato nulla di me come non le importava di Lorenzo Riccardi. Tutte le volte che la invitavo a Catania faceva la vaga o inventava mille scuse. Aveva paura dell’aereo, ma poi per andare ad Ibiza non ci aveva pensato due volte a prenderlo.

Infatti litigavamo spesso. La prima discussione c’è stata in occasione dell’evento di inaugurazione della stagione estiva del mio locale. Sara non è venuta. Mi ha detto che nel pomeriggio doveva andare a Brescia in ospedale dalla nonna, ma il mio evento era di notte e così mi ha detto che era stanca. Volere è potere: Giordano Mazzocchi e Nilufar Addati hanno preso un aereo last minute alle 22 pur di non mancare. Tutte le volte che ci rimanevo male, lei si giustificava cambiando le carte in tavola. Poi, nelle poche occasioni in cui ci siamo visti, ogni volta mi diceva di voler andare a dormire entro l’una di notte perchè era stanca o il giorno dopo aveva da fare.

Ero troppo coinvolto per capire la verità. Dopo ogni discussione mi diceva che le cose sarebbero cambiate e volevo crederle. Ho iniziato persino a pensare di essere io l’esagerato. Ma la verità è che a lei di me non importava nulla. Ha scelto solo per portare a termine il percorso, ma senza nessun sentimento. Neanche quando sono stato male di salute ci siamo sentiti: lei l’ha scoperto più avanti. Nel frattempo pensava a divertirsi a Ibiza.

Poi Luigi spiega quali siano stati i suoi problemi di salute. Non una bazzecola:

Mi sono ritrovato all’improvviso incapace di camminare e quando mi hanno portato in ospedale i medici pensavano fosse il primo segnale di una distrofia muscolare. Mi hanno messo in coma farmacologico per un’ora. Per fortuna poi hanno capito che era una ricaduta fisica di stress e quindi mi hanno consigliato di staccarmi da tutto. Ora sto meglio ma tutte le tensioni di questo periodo non aiutano.

Luigi Mastroianni tira giù un bilancio di tutta questa storia. E non è positivo:

Ho buttato 7 mesi della mia vita dietro ad una persona a cui non importa nulla di me. Mi sono innamorato della donna sbagliata, Sara è una grande delusione. Ora parlo da uomo arrabbiato e offeso, mi sento preso in giro. Lei mi recrimina che sono poco presente telefonicamente, io invece ho fatto cose concrete: ho preso casa a Roma non solo per lavoro o studio ma per avvicinarmi a lei e questo lei non lo ha capito. Quando l’ha saputo si è arrabbiata perchè non ha apprezzato che io la volessi stupire. Io l’ho informata a fatti compiuti e Sara si è risentita.

Non ne voglio sapere più nulla di questa relazione. Ci ho provato e riprovato ma le storie si costruiscono in due. Le auguro una buona vita e, per me, di trovare la persona che mi possa apprezzare per quello che sono.