Spettacolo

Valentina Dallari racconta l’anoressia nel libro “Non mi sono mai piaciuta”

valentina dallari

Non mi sono mai piaciuta, edito da Piemme, è uscito nelle librerie da pochi giorni. Valentina Dallari lo ha mostrato con orgoglio sulla sua pagina Instagram, con la stessa fierezza con cui oggi può ammettere di aver vinto una battaglia difficile. La lotta all’anoressia è stata dura e la racconta senza mezzi termini proprio in queste pagine.

Valentina Dallari, gli inizi a Uomini e Donne

Nella storia del dating show di Maria De Filippi è uno dei volti più noti, rimasta nei cuori dei telespettatori non solo per il percorso compiuto davanti alle telecamere, ma anche per la battaglia portata avanti quando quelle luci si sono spente.

Nata a Bologna nel 1993, ha partecipato a Uomini e Donne come tronista nel 2015. Due, i ragazzi a cui si era particolarmente legata: Mariano Catanzaro e Andrea Melchiorre. Quest’ultimo era stato la sua scelta, ma la relazione è naufragata dopo pochissimo tempo.

Valentina Dallari e l’anoressia

La giovane non ha retto alla pressione mediatica, al confronto sui social, alle critiche. In lei, una volta raggiunta la notorietà, è scattato il non essere abbastanza, il voler somigliare a qualcuno con più follower, il voler dimagrire per piacere di più.

L’anoressia l’ha logorata, dentro e fuori, perché mentre il fisico si consumava lo stesso era anche per la sua anima, per il suo mondo interiore, per la sua mente. Era arrivata a pesare meno di 40 Kg, il che ha reso necessario il ricovero in una clinica specializzata, dove ha dovuto seguire un percorso di recupero e riabilitazione.

I fan le sono stati vicini, così come la famiglia, gli amici e il fidanzato Luca. Non è mancato il supporto di Maria de Filippi, che le ha anche mandato un messaggio di auguri e pronta guarigione con un video, andato in onda durante una puntata di Uomini e Donne.

Valentina Dallari oggi

Oggi Valentina è serena, ha recuperato la salute e può dire di aver vinto la battaglia contro i suoi demoni, contro quelle insicurezze che l’avevano fatta sprofondare nel baratro della malattia. Lavora come dj ed è una professionista molto apprezzata nell’ambiente.