WebstarZ

Veronica Panarello si è tolta la fede nuziale

davide stival loris veronica panarello

Dopo l’ultimo malore, che l’ha costretta al ricovero in ospedale, al ritorno nel carcere di Agrigento, dove è rinchiusa con l’accusa di aver ammazzato il figlio Loris di 8 anni, la donna ha deciso di spezzare il legame con il marito. Lo scrive Panorama.it. “Mentre Davide Stival scrive alla moglie una lettera – scrive il settimanale – che diventa pubblica, nella quale dice di aver voluto tutelare il figlio minore sua moglie ancora in carcere decide di troncare ogni rapporto con lui e lo dimostra con il gesto simbolico di non indossare più la fede nuziale”.
LA LETTERA DI DAVIDE STIVAL A VERONICA PANARELLO – La lettera di Davide Stival letta per la prima volta a La vita in diretta

“Veronica, questa è la prima lettera che ti scrivo dopo i due colloqui che abbiamo avuto in carcere. Il mio non è un abbandono, nè voglio farti del male, ciò che voglio è solo ottenere giustizia per Loris, così come dici di volere anche tu. Tantissime cose brutte sono state dette sulla nostra famiglia e sui tuoi comportamenti verso di me e verso i nostri figli, ed il mio avvocato ha precisato e chiarito che tali cattiverie dette su di te io non le avevo mai viste con i miei occhi, o sentite. (……..) Diego è l’unica ragione di vita che mi è rimasta per andare avanti e non voglio che subisca traumi psicologici; farò di tutto per proteggerlo e tutelarlo. Tra qualche giorno ci sarà l’incidente probatorio sulle telecamere e “spero” con tutto me stesso di vedere la tua auto che si dirige verso la scuola di Loris, così come tu hai sempre sostenuto. Gli inquirenti, sulla base delle indagini svolte, sono sicurissimi del fatto che tu non abbia accompagnato Loris a scuola. Quello che voglio da te è che ricordi quel 29 novembre, attimo per attimo, e che dica cosa è successo veramente. Solo così Loris potrà riposare in pace”.