Apertura

La versione di Amanda Bonini sulla morte di Pino Daniele

amanda bonini pino daniele

Amanda Bonini, compagna di Pino Daniele, la donna che lo ha portato a Roma quella tragica sera in cui si è sentito male e poi è morto racconta all’Ansa la sua versione dei fatti su quella notte, oggetto anche di un’indagine per omicidio colposo da parte della Procura di Roma: “Fu Pino ad ordinarmi di portarlo subito a Roma. Quella sera – spiega – è entrato in macchina con le sue gambe dopo avere parlato anche con il suo cardiologo. Ho fatto quello che mi ha ordinato di fare. Tenevo alla sua vita più che alla mia. Ho messo a repentaglio la mia vita per inseguire l’unica possibilità che avevo di salvarlo”.
amanda bonini pino daniele
AMANDA BONINI E IL FURTO NELLA VILLA – Amanda Bonini è stata anche testimone del furto nella villa del cantante, con cui viveva a Magliano, e che sta pensando di lasciare: “Avevo una mia casa sul lago di Bolsena (Viterbo) prima di venire qui. Pensavo di non tornarci più perché la mia casa è dove è la persona che amo. Pino è nel mio cuore e ci resterà per sempre. Io sono dove è lui. Ma se lui non è più qui, io non starò più qui. Sono una persona semplice, umile. Non ho mai preteso nulla. Io e Pino ci siamo scambiati sempre e soltanto amore. Mai pensato di avere le sue cose. Era una persona di una bontà infinita” La Bonini aggiunge una frase che sembra indirizzata alla moglie di Pino, Fabiola Sciabbarrasi, che si è battuta perché fosse fatta luce sulla dinamica con cui sono avvenuti i soccorsi, e che ha approvato l’autopsia a cui è stata sottoposta la salma del cantante: “Se ha scelto di vivere con me ci sarà un motivo”.
fabiola sciabbaRrasi amanda bonini pino daniele
FABIOLA SCIABBARRASI E LA VILLA DELLA DISCORDIA – Proprio Fabiola Sciabbarrasi, seconda moglie di Pino Daniele e mamma dei suoi tre figli più piccoli, spiega che “è ancora presto per il testamento” e si limita a dire: “Aspetteremo che tutto faccia il suo corso in attesa dei risultati finali, ma purtroppo nulla potrà riportarlo in vita. La nostra posizione è di staticità e fermezza. Voglio proteggere i bambini e soprattutto evitare mistificazioni e notizie non corrette”. Secondo il Mattino sarebbe la Sciabbarrasi a premere perché Amanda Bonini lasci la villa di Magliano, intestata a lei e a Pino Daniele, al più presto. Continua dunque la guerra di dame dopo la morte del “nero a metà”. E il testamento non è ancora stato letto.
pino daniele amanda bonini fabiola sciarrabasi AUTOPSIA

Guarda i tweet su Amanda Bonini