Spettacolo

We are the wild ones: il nuovo inedito di Mike Bird

mike bird

Mike Bird ha vinto la gara degli inediti e così ha diritto a pubblicarne uno nuovo il cui titolo è We are the wild ones. Mike canta per la prima volta il brano a Amici 16. Non a tutti il brano è piaciuto:


ma ovviamente i pareri sono discordanti:

We are the wild ones: il nuovo inedito di Mike Bird

 

We are the wild ones: testo del nuovo inedito di Mike Bird

(il testo di We are the wild ones è in arrivo)

CLOSER: L’INEDITO DI MIKE BIRD – E alla fine anche Mike Bird ha cantato il suo inedito Closer. Con l’arrangiamento di Boosta il pezzo ha una marcia in più. Per il resto ci pensa la piacionaggine di Mike Bird che si rivolge al suo pubblico con anche troppa sicurezza. Una piccola inquadratura a Riccardo Marcuzzo durante l’esibizione fa capire che la rivalità tra i due è tutt’altro che sopìta. Quale degli inediti piacerà di più alle ragazzine? “Sei mia” o “Closer”?

Closer: l’inedito di Mike Bird

Closer: il testo dell’inedito di Mike Bird

Does this feeling flow both ways?
when you take my breath away
is there a cure for this pain
we now call love again ?
And I’m letting my hair grow
so i’m not gonna feel old
but the pain is going around
like a wolf seaking for new blood
I got your name tattooed on me and you have tons of them
but when i look at you on my bed I see that my name is not there
I draw tears on my face to remind myself I gotta cry one day, cry one day
just because
we used to be closer
we used to be closer
we used to be closer
closer than this
Were you serious or just dazed when you asked me to forgive
There’s a thing that I wanna say will you love me in December as you did in May
You’re falling as we grow and I can hear the call, don’t you dare love boys (that I don’t know)
we used to be closer
we used to be closer
we used to be closer
closer than this